Performance

12 agosto 2018
5 giugno 2019

CREATO DA

Sean Devare (violino)
Elena Kritter
Mariagrazia La Fauci
Dario Ladani Sanchez (chitalele)
Max Sklar (fisarmonica)

anche con

Josephine Cooper

Alessandra fugge da casa sua, dalla sua scuola, e dalla sua affettuosa ma prepotente nonna per trascorrere una giornata a godersi le bellezze di Messina. Tuttavia, non riesce a sfuggire a un fantasma che la segue per la città, causando un caos ovunque lei vada. Dopo un incontro con una chiaroveggente bizzarra ma saggia, Alessandra decide di parlare con il fantasma per capire perché non la lascerà sola.

Questa breve opera originale è stata ideata dai membri del Teatro della Trinacria nel corso di una settimana nel villaggio di Pezzolo a Messina. È stata ispirata ai forti legami familiari e ancestrali della comunità. L'intera performance è stata costruita utilizzando solo oggetti trovati in una casa tradizionale siciliana ma utilizzati in modi inaspettati. La performance ha reinterpretato dei famosi monumenti, per esempio L’Orologio del Duomo di Messina e la Fontana di Nettuno.

Foto dal performance in   2018 da Placido Carbone

Foto dal performance in 2018 da Placido Carbone

 

VIDEO

Questo video presenta una selezione di scene da "Una Storia di Fantasma": la scultura della Fontana di Nettuno, una visita al cinema, l’incontro con Professoressa Bernarda (ispirata a un vero chiaroveggente messinese) e la penultima scena che si svolge nello stretto di Messina.

Con Sean Devare, Elena Kritter, Mariagrazia La Fauci, Dario Ladani Sanchez e Max Sklar. Girato da Placido Carbone.

 

foto da prove

Photo da Grazia Ferrera.